Categorie

Abimis

Abimis propone la cucina nella sua essenza, partendo dall’atto del cucinare, dalla sua funzione quindi e non dalla sua forma estetica. L’idea nasce dalla collaborazione dell’azienda con un designer, uno chef e un ingegnere. Ognuno ha portato in Abimis la propria esperienza e competenza: lo chef ha definito gli spazi ideali per chi deve cucinare, il designer li ha curati dal punto di vista estetico, l’ingegnere ne ha ottimizzato l’ergonomicità, l’azienda è riuscita a produrre una cucina esclusiva e unica.

A picco sul mare, ristrutturazione villa

L’acciaio delle cucine Abimis a picco sul mare

Bianco, blu e terracotta.
A picco sul mare, sul promontorio dell’Argentario, il progetto realizzato dall’architetto Filippo Bombace per la ristrutturazione di una villa è un inno allo stile del Mediterraneo.
L’abitazione rispetta infatti tutti i dettami che da secoli ispirano l’architettura della nostra penisola. Dalla palette cromatica al ritmo delle finestre, mai troppo ampie per impedire che il calore del sole penetri negli ambienti interni, sino alle decorazioni in ceramica e alla scelta di un arredo funzionale ed essenziale, che non lascia spazio al superfluo.
Ne è un esempio il soggiorno, concepito come un ambiente fluido. Il lungo tavolo da pranzo, un divano e pochi altri complementi sono gli unici elementi di questa stanza, sulla quale si affaccia anche la cucina per offrire la massima convivialità.

Il progetto

Un’apertura nella parete crea un’elegante continuità tra i due spazi. Offre la possibilità di vedere, anche mentre si cucina, il paesaggio dominato dai pini marittimi che si spingono fino a toccare la costa.
Il profilo inferiore dell’apertura tra i due ambienti è un piano in acciaio a sbalzo, che diventa un pratico snack. Quello superiore, identico, contiene invece la cappa aspirante, segnata da un sottile ritaglio del profilo in metallo. Si percepisce già da questi due elementi la qualità delle creazioni Abimis, ideate su misura e lavorate artigianalmente in base a ciascun progetto.

Nel concept di Filippo Bombace la cucina segue, secondo una forma a L, le irregolarità del perimetro della villa grazie alla sua completa customizzazione. La profondità e la larghezza dei moduli sono dimensionati in base alle esigenze del locale e sui principi di funzionalità ed ergonomia, ispirati agli impianti di ristorazione professionale.

La composizione in acciaio AISI 304 traccia inoltre un’immagine pulita, accentuata dall’assenza di maniglie e dalla bordatura che conclude con accuratezza le basi. (l’acciaio AISI è un materiale biologicamente neutro che assicura elevate performance in termini di resistenza e igiene).
Le ante sono squadrate. Le gole sottili e infondono ancora maggiore personalità alla cucina che, grazie alla lucentezza della materia e alla sua finitura orbitata a mano, riflette i disegni delle piastrelle e le loro nuance di blu.
Essenziale, lineare, artigianale, il progetto di Abimis si propone come un arredo ricercato e mai iconico, che vuole consegnare a questo angolo della Toscana e al mare il vero ruolo di protagonisti.